Cerca nel blog

giovedì 8 marzo 2018

Il paziente zero

di Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini, Marsilio

Un thriller internazionale nella tradizione dei grandi autori di genere americani, con una storia architettata a dovere e caratterizzato da uno stile particolarmente attento ai dettagli tecnici. La mole delle informazioni scientifiche coperte dal libro è talmente eterogenea e inconsueta da lasciare al lettore il dubbio che non sia soltanto frutto dell'invenzione narrativa.

Christophe Douvier è un corriere di diamanti che lavora per la più grande multinazionale olandese del settore. Affetto da un cancro ai polmoni, sa di non avere molto tempo per realizzare i due obiettivi che si è prefisso: rubare uno dei carichi per dare una sicurezza economica all'amata sorella Isabeau e affrontare un'ultima volta le onde della baia di Durban con il suo surf. A impedirgli di mettere in atto i suoi piani sarà uno squalo, il cui intervento darà l'avvio a un complotto internazionale senza esclusione di colpi che vedrà coinvolti scienziati idealisti, uomini d'affari privi di scrupoli, naturalisti, mercenari, una popolazione primitiva della Polinesia e uno spietato killer dall'animo glaciale. Gli ingredienti ci sono tutti per costruire una trama di genere, anche se la nota distintiva del libro rimane la passione con cui gli autori utilizzano il romanzo per veicolare informazioni su un'estrema varietà di argomenti, dalla medicina alla tecnica surfistica. Il libro non ha niente a che fare con l'omonimo film di Ruzowitzky.

Giudizio sintetico: Scienthriller

Nessun commento: